Open/Close Menu IO SONO LA VIA LA VERITA' E LA VITA Giov. 14:6

image001

C’è chi dice che sono ELIA E MOSÈ O ELIA E ENOC. In realtà, la Bibbia NON RIVELA LA LORO IDENTITÀ, NON DICE CHI SONO; DICE SOLO QUELLO CHE FARANNO QUI SULLA TERRA! QUESTO EVENTO DEI DUE TESTIMONI diciamo che è essenziale non solo in quanto alla salvezza, ma ci aiuta a saper distinguere gli eventi, poiché questi DUE TESTIMONI, SONO SOLO, ED ESCLUSIVAMENTE del tempo della fine, giusto un poco prima del ritorno del vero Messia Yahshua!  Infatti molti sono ingannati e a sua volta ingannano anche non volontariamente a motivo che loro stessi sono stati ingannati da altri, satana sta facendo un opera di confusione nel mondo religioso, ed è molto pericoloso, vedremo più avanti il perché di questo pericolo.

La chiesa avventista del settimo giorno, danno una spiegazione tanto fantasiosa quanto priva di fondamento biblico, cioè per loro I DUE TESTIMONI SONO L’ANTICO E NUOVO TESTAMENTO, questo, perché prendono, la profezia di Daniele 7:25 – 12:7 e applicano la regola di un giorno per un anno,  partono dal 457 a. C.  secondo loro  quell’anno segnò l’inizio della supremazia papale con la promulgazione del decreto di Giustiniano che ordinava il primato del vescovo di Roma, secondo loro per 1260 giorni l’Antico e il Nuovo Testamento avrebbero profetizzato, poi alla fine di questi giorni sarebbero stati uccisi (Antico e Nuovo Testamento in Francia nell’anno 1793.. RIDICOLO) dicono che il decreto della Convenzione aboliva ogni forma di culto, e dopo circa tre anni e mezzo vongono per cosi dire risuscitati (perché era stato emesso un altro decreto che ristabiliva i culti nuovamente). 

Anche il Corpo direttivo dei TDG danno una spiegazione tanto fantasiosa quanto priva di fondamento biblico, cioè loro prendono il capitolo Malachia 3:1-4 e lo applicano a un periodo di purificazione, chiamano questo periodo l’opera di ispezione e di purificazione dal 1914 all’inizio del 1919. Per loro in questo periodo di tempo sono compresi i 1.260 giorni 42 mesi o  i tre giorni e mezzo in maniera simbolica. Citando Zaccaria la quale fa riferimento a unti di Dio che guidano il popolo in tempi di prova, si identificano (il Corpo direttivo) con i fratelli unti che guidavano il popolo di Dio nel momento dell’instaurazione in cielo del suo Regno nel 1914 predicando “vestiti di sacco” per tre anni e mezzo.  Essi sarebbero stati uccisi simbolicamente quando vennero imprigionati e risuscitati sempre simbolicamente alla loro scarcerazione visto che riattivarono l’opera. IN SOSTANZA, DICONO LORO: che il corpo direttivo imprigionati dal 1917 al 1919 sarebbero I DUE TESTIMONI

ALTRI DICONO CHE SONO, SOLO UN SIMBOLISMO CHE RAPPRESENTA I DUE POPOLI, E NON SONO PERSONE REALI IN CARNE ED OSSA, MA  SOLO  SIMBOLI  DEI  DUE POPOLI  CIOÈ  EBREI  E  GENTILI,  dicono NON SONO REALI prendono come base Romani 11:17 ( Nuova Riveduta) Se alcuni rami sono stati troncati (Ebrei), mentre tu, che sei olivo selvatico (Gentili), sei stato innestato al loro posto e sei diventato partecipe della radice e della linfa dell’olivo. 

SARÀ  VERA UNA DI QUESTE INTERPRETAZIONI O C’È NE UN’ALTRA?

RIGUARDO A QUELLI CHE DICONO CHE I DUE TESTIMONI SONO:

ELIA E MOSÈ O ELIA E ENOC“,  lo tratteremo, più avanti in questo stesso studio, prima di tutto vediamo se sono in CARNE ED OSSA CIOÈ REALI! Anche perché i sostenitori che dicono che I DUE TESTIMONI SONO: “ELIA E MOSÈ O ELIA E ENOC“  loro affermano che sono questi personaggi tornati in vita, DUNQUE DI CARNE ED OSSA!

ALCUNI ADDIRITTURA DICONO CHE: ELIA E ENOC NON SONO MAI MORTI!

L’apocalisse è per molti studiosi della bibbia un libro oscuro, per altri è da evitare assolutamente perché è un mistero non e comprensibile! Per la gente comune purtroppo è sinonimo di catastrofi, guerre, piaghe e fine del mondo, mentre invece è una rivelazione meravigliosa, ma bisogna tenere conto che nel libro stesso gli avvenimenti non scorrono in maniera cronologica. Apocalisse 21:4   Egli asciugherà ogni lacrima dai loro occhi e non ci sarà più la morte, né cordoglio, né grido, né dolore, perché le cose di prima sono passate”

Dal Greco: “ἀποκάλυψις (Apokalupsis)” significa: “una rivelazione o togliere il velo” è il libro che svela i misteri di l’onnipotente Yahweh!image002

Apocalisse 1:1 (Nuova Riveduta) Rivelazione di Yahshua il Messia, che Yahweh Elohim gli diede per mostrare ai suoi servi le cose che devono avvenire tra breve, e che egli ha fatto conoscere mandando il suo angelo al suo servo Giovanni. Apocalisse 1:4 …Giovanni alle sette chiese che sono nell’Asia: Grazia a voi e pace da Colui che è, che era e che viene, e dai sette Spiriti che son davanti al suo trono..

CHIEDIAMOCI PER DESTINATARI DI QUESTA RIVELAZIONE. Essa era valida soltanto per le sette chiese dell’Asia, cioè la antica provincia Romana che corrisponde alla Turchia odierna, la parte occidentale; O QUESTA RIVELAZIONE è anche valida, per tutti i discepoli del Messia Yahshua di tutte le epoche?

CERTAMENTE È VALIDA PER TUTTI!

E specialmente questo episodio del capitolo 11 dell’apocalisse, è rivolto  soprattutto a coloro che vivono negli ultimi tempi, perché è un evento che avverrà alla fine dei tempi cioè poco prima del vero ritorno del Messia!  Certamente siamo negli ultimi tempi, con esattezza non possiamo sapere a che punto del periodo di tempo ci troviamo, sarebbe azzardato pronunciare date come è già accaduto per alcuni, anche se Yahshua stesso ci conferma questo periodo della fine leggiamolo in  Luca 21:9 

(Nuova Riveduta) Quando sentirete parlare di guerre e di sommosse, non siate spaventati; perché bisogna che queste cose avvengano prima; MA LA FINE NON VERRÀ SUBITO». (Bibbia della Gioia) Quando sentirete parlare di guerre e rivoluzioni, non spaventatevi! È vero, le guerre devono scoppiare, MA LA FINE NON VERRÀ SUBITO DOPO.

Potreste dire che c’entra tutto cioè con I DUE TESTIMONI come già detto questo episodio  del capitolo 11 dell’apocalisse, è rivolto soprattutto a coloro che vivono negli ultimi tempi,  noi stiamo vivendo proprio, questi tempi descritti da Yahshua, RIPETIAMO QUESTI DUE TESTIMONI, SONO SOLO, ED ESCLUSIVAMENTE DEL TEMPO DELLA FINE, CIOÈ IN QUELL’ ARCO DI TEMPO, GIUSTO UN POCO PRIMA, DEL VERO RITORNO DEL MESSIA YAHSHUA! Infatti prima del Vero Ritorno Del Messia Yahshua ci sarà un falso ritorno del messia, SI AVETE CAPITO BENE, ci sarà un falso ritorno del messia e molti cristiani saranno ingannati, infatti la maggior parte delle religioni ignorano su come avverranno questi due eventi o fraintendono, cioè che prima del Vero Ritorno Del Messia Yahshua, AVVERRÀ IL FALSO RITORNO DEL MESSIA E NELLO STESSO PERIODO, APPARIRANNO SULLA SCENA TERRESTRE QUESTI DUE TESTIMONI COME  DISCEPOLI DI YAHSHUA (CHI SONO?  NON SI SA.) Questo falso messia dirà che lui è il vero messia, ed instaurare un falso regno qui sulla terra; per questa ragione è importante capire bene le profezie! 2Tessalonicesi 2:4 (Nuova Riveduta)FINO AL PUNTO DA PORSI A SEDERE NEL TEMPIO DI DIO, MOSTRANDO SE STESSO E PROCLAMANDOSI DIOimage003

2Tessalonicesi 2:9-10 (Nuova Riveduta) LA VENUTA DI QUELL’EMPIO (IL FALSO MESSIA) avrà luogo, PER L’AZIONE EFFICACE DI SATANA, con ogni sorta di opere potenti, di segni e di prodigi bugiardi,  con ogni tipo d’inganno e d’iniquità a danno di quelli che periscono perché non hanno aperto il cuore all’amore della verità per essere salvati.

Yahshua ci ha avvertiti che molti anticristi, alla fine dei tempi sarebbero venuti nel suo nome leggiamolo in Matteo 24:4-5 Gesù rispose loro: «Guardate che nessuno vi seduca.  Poiché molti verranno nel mio nome, dicendo: “IO SONO IL CRISTO”. E ne sedurranno molti.

COME GIÀ DETTO QUESTO FALSO MESSIA, DIRÀ: “IO SONO IL CRISTO”, non sarà come gli altri che apparirà ed ingannerà alcuni, ma, per poter ingannare tutti gli uomini  tranne gli eletti questo deve fare le cose in grande, CIOÈ SIMULERÀ ANCHE IL RITORNO DEL VERO MESSIA, UN FALSO RITORNO e dirà, molto probabilmente, che I DUE TESTIMONI SONO: “IL FALSO PROFETA E LA BESTIA!”

PER QUESTO MOLTI, SARANNO CONFUSI!  Infatti Sarà una simulazione, quasi perfetta, diciamo quasi perfetta, perché non potrà ingannare gli eletti! PAROLE DEL MAESTRO YAHSHUA Matteo 24:24 (Nuova Riveduta) PERCHÉ SORGERANNO FALSI CRISTI E FALSI PROFETI, E FARANNO GRANDI SEGNI E PRODIGI DA SEDURRE, SE FOSSE POSSIBILE, ANCHE GLI ELETTI.

La maggior parte degli uomini (religioni) abbracceranno il falso messia come il vero, e SCAMBIERANNO, SENZA DUBBIO QUESTI DUE TESTIMONI, DI YAHSHUA, COME NEMICI, INFATTI PER LA MAGGIOR PARTE, DELLE RELIGIONI QUESTI DUE TESTIMONI SARANNO: “IL FALSO PROFETA E LA BESTIA” I NEMICI del regno di Yahweh, l’inganno sarà potente, saranno pienamente convinti di questo, che lo stesso capitolo 11 dell’apocalisse c’è lo conferma! LO VEDREMO PIÙ AVANTI!

Yahshua non può permettere che satana stia qui tranquillo, sulla terra spacciandosi per lui, cioè per il Vero Messia Yahshua, come già detto Yahshua userà questi DUE TESTIMONI giusto il tempo che dura il regno della bestia (cioè il falso messia) leggiamo Apocalisse 11:3 (Nuova Riveduta)  Io concederò ai miei due testimoni di profetizzare, ed essi profetizzeranno vestiti di sacco per milleduecentosessanta giorni.

Infatti in questi milleduecentosessanta giorni, contrasteranno le forze del male di satana SCATENATI QUI SULLA TERRA CON UNA FURIA MAI VISTA, leggiamolo in Apocalisse 12:12 (Nuova Riveduta)  Perciò rallegratevi, o cieli, e voi che abitate in essi! GUAI A VOI, O TERRA, O MARE! PERCHÉ IL DIAVOLO È SCESO VERSO DI VOI CON GRAN FURORE.

Infatti nessuno scamperebbe se non fosse per l’intervento divino leggiamo le Prole del Maestro Yahshua in Matteo 24:22 (Nuova Riveduta) Se quei giorni non fossero stati abbreviati, nessuno scamperebbe; ma, a motivo degli eletti, quei giorni saranno abbreviati. 

CIOÈ PER AMORE DEGLI ELETTI YAHWEH

HA MESSO UN LIMITE A QUESTI GIORNI!

 ANDIAMO AVANTI!

Bene adesso siamo pronti per analizzare, questo capitolo dell’apocalisse con dettaglio versetto per versetto, vediamo se possiamo SCOPRIRE LA LORO IDENTITÀ, O SE SONO IN CARNE, ED OSSA.

INFATTI PENSIAMO che questo sia  il miglior modo per vedere la verità, in questo caso è una semplice lettura del capitolo 11, versetti dal 3 al 13 dell’Apocalisse dove si parla di questi DUE TESTIMONI CON DETTAGLI A SUFFICIENZA PER DETERMINARE LA VERITÀ! A nostro avviso questo capitolo, è abbastanza semplice da capire forse, o senza forse, il più facile di tutto il libro dell’Apocalisse!

Facciamo prima una lettura integrale e senza commento, ed dopo come già detto, lo analizzeremo, versetto per versetto! Diamo il via alla lettura!

VERSETTI DAL 3 AL 13 (Nuova Riveduta)

Io concederò ai miei due testimoni di profetizzare, ed essi profetizzeranno vestiti di sacco per milleduecentosessanta giorni.

Questi sono i due olivi e i due candelabri che stanno davanti al Signore della terra.

SE QUALCUNO VORRÀ FAR LORO DEL MALE, UN FUOCO USCIRÀ DALLA LORO BOCCA E DIVORERÀ I LORO NEMICI; e se qualcuno vorrà offenderli bisogna che sia ucciso in questa maniera.

ESSI HANNO IL POTERE DI CHIUDERE IL CIELO AFFINCHÉ NON CADA PIOGGIA, DURANTE I GIORNI DELLA LORO PROFEZIA. Hanno pure il potere di mutare l’acqua in sangue e di percuotere la terra con qualsiasi flagello, quante volte vorranno.

E QUANDO AVRANNO TERMINATO LA LORO TESTIMONIANZA, la bestia che sale dall’abisso farà guerra contro di loro, li vincerà e li ucciderà. I LORO CADAVERI GIACERANNO SULLA PIAZZA DELLA GRANDE CITTÀ, che simbolicamente si chiama Sodoma ed Egitto, DOVE ANCHE IL LORO SIGNORE È STATO CROCIFISSO.

Gli uomini dei vari popoli e tribù e lingue e nazioni vedranno i loro cadaveri per tre giorni e mezzo e non lasceranno che siano posti in sepolcri. Gli abitanti della terra si rallegreranno di loro e faranno festa e si manderanno regali gli uni agli altri, perché questi due profeti erano il tormento degli abitanti della terra.

Ma dopo tre giorni e mezzo uno spirito di vita procedente da Dio entrò in loro; essi si alzarono in piedi e GRANDE SPAVENTO CADDE SU QUELLI CHE LI VIDERO. Ed essi udirono una voce potente che dal cielo diceva loro: «Salite quassù».

ESSI SALIRONO AL CIELO IN UNA NUBE E I LORO NEMICI LI VIDERO.

In quell’ora ci fu un gran terremoto e la decima parte della città crollò e settemila persone furono uccise nel terremoto; e i superstiti furono spaventati e diedero gloria al Dio del cielo.

CREDIAMO CHE, VI SIETE RESI CONTO GIÀ DA SOLI, DALLA LETTURA SEMPLICE, DI QUESTO CAPITOLO CHE LE SPIEGAZIONI PRECEDENTI SONO TANTE FANTASIOSE, QUANTO PRIVE DI FONDAMENTO BIBLICO E DI SENSO LOGICO!

CI POTREMMO FERMARE GIÀ QUI, MA ANDIAMO AVANTI!

RIGUARDO A QUELLI CHE DICONO CHE I DUE TESTIMONI SONO: ELIA E MOSÈ O ELIA E ENOC“, loro prendono per riferimento, i poteri donati da Yahweh ad Elia fece scendere, fuoco dal cielo, ed il potere di fermare la pioggia; per questo motivo loro deducono è Elia uno dei due testimoni ed altro è Mosè, in base ai seguenti passi biblici 2Re 1:9-15 (Nuova Riveduta) Allora mandò da Elia un capitano con i suoi cinquanta uomini. EGLI SALÌ E TROVÒ ELIA SEDUTO IN CIMA AL MONTE. Il capitano gli disse: «UOMO DI DIO, IL RE DICE: “SCENDI!”» Elia rispose e disse al capitano dei cinquanta: «SE IO SONO UN UOMO DI DIO, SCENDA DEL FUOCO DAL CIELO, E CONSUMI TE E I TUOI CINQUANTA UOMINI!» E DAL CIELO SCESE IL FUOCO DI DIO CHE CONSUMÒ LUI E I SUOI CINQUANTA UOMINI. Chi vuole può, leggere anche 1Re 17:1-7image004

Una precisazione in 1Re 17:1-7 non che Elia chiuse direttamente IL CIELO, COME NEL CASO DEL FUOCO DAL CIELO, MA PREGO’ AFFINCHÉ AVVENISSE QUESTO E A CHI PREGAVA? DIRETE VOI A YAHWEH! CERTO! Infatti c’è lo conferma l’apostolo Giacomo leggiamolo in Giacomo 5:17-18 (Nuova Riveduta) Elia era un uomo sottoposto alle nostre stesse passioni, E PREGÒ INTENSAMENTE CHE NON PIOVESSE E NON PIOVVE SULLA TERRA PER TRE ANNI E SEI MESI. PREGÒ DI NUOVO, E IL CIELO DIEDE LA PIOGGIA, E LA TERRA PRODUSSE IL SUO FRUTTO.

COME POSSIAMO VEDERE ELIA:

FUOCO DI DIO, cioè il fuoco l’ha inviato Yahweh non per merito di Elia”

PREGÒ INTENSAMENTE, affinché non piovesse, sulla terra per tre anni e sei mesi”

PREGÒ DI NUOVO, ed cadde nuovamente la pioggia sulla terra

Adesso prendiamo i passi che citato per dire che Mosè è uno dei DUE TESTIMONI nel seguente passo è Yahweh che dice ciò che deve dire Mosè al faraone leggiamo con attenzione i seguenti passi di Esodo 7:16-17 (Riveduta) E DIGLI (cioè al faraone): L’Eterno, l’Iddio degli Ebrei, M’HA MANDATO DA TE PER DIRTI: Lascia andare il mio popolo, perché mi serva nel deserto; ED ECCO, FINO AD ORA, TU NON HAI UBBIDITO. COSÌ DICE L’ETERNO: DA QUESTO CONOSCERAI CHE IO SONO L’ETERNO; ECCO, IO PERCUOTERÒ COL BASTONE CHE HO IN MIA MANO le acque che son nel fiume, ed esse saran mutate in sangue.

COME POSSIAMO VEDERE YAHWEH DICE A MOSÈ:

“Vai dal faraone, Digli  L’Eterno, l’Iddio degli Ebrei, M’HA MANDATO DA TE PER DIRTI

ED ECCO, FINO AD ORA, TU NON HAI UBBIDITO

ATTENZIONE ALLE SEGUENTI PAROLE: “ECCO, IO PERCUOTERÒ COL BASTONE CHE HO IN MIA MANO” chiediamoci chi aveva il bastone in mano Mose o Yahweh?

DIRETE CERTAMENTE CHE IL BASTONE, C’È L’AVEVA MOSÈ! ESATTO Mosè allora perché, dice: “ECCO, IO PERCUOTERÒ COL BASTONE CHE HO IN MIA MANO”image005

Perché ad agire è sempre Yahweh con il suo potere quello che chiamiamo: “SPIRITO SANTO” non l’ha fatto Mosé ma Yahweh.  Abbiamo un altro caso quando Mosè separa l’acquea del MAR ROSSO, TUTTI PENSIAMO CHE SIA STATO ALL’ISTANTE e l’ha fatto Mosè; leggiamo cosa dice il testo in Esodo 14:21 (Riveduta) Or Mosè stese la sua mano sul mare; E L’ETERNO FECE RITIRARE IL MARE MEDIANTE UN GAGLIARDO VENTO ORIENTALE DURATO TUTTA LA NOTTE, E RIDUSSE IL MARE IN TERRA ASCIUTTA; E LE ACQUE SI DIVISERO.

Qui vediamo che non è stato Mosè ma Yahweh!  Infatti  “ELIA,  MOSÈELIA, ENOC O ALTRI”,  sono SOLO STRUMENTI nelle mani di Yahweh”

Abbiamo visto anche che al MAR ROSSO non è stato in realtà Mosè, ma Yahweh: “E L’ETERNO FECE RITIRARE IL MARE MEDIANTE”, “UN VENTO durato TUTTA LA NOTTE”, “E RIDUSSE IL MARE IN TERRA  ASCIUTTA

Anzi vi diciamo di più, o meglio vi facciamo una domanda: I MIRACOLI FATTI DA YAHSHUA ERANO SUPERIORI A QUELLI FATTI DA:  “Elia,  MosèElia, Enoc O Altri” DIRETE CERTO CHE ERANO SUPERIORI! E com’ è che Yahshua ha detto che chi crede in lui può fare gli stessi miracoli suoi ed aggiunge: “anzi più grandi ancora” leggiamolo in  Giovanni 14:12 (Bibbia della Gioia) In tutta sincerità, vi dico che chi crede in me farà gli stessi miracoli che faccio io, anzi più grandi ancora, infatti io ritorno dal Padre E QUALSIASI COSA CHIEDERETE NEL MIO NOME, IO LA FARÒ. QUESTO GLORIFICHERÀ IL PADRE, PROPRIO PERCHÉ IO, IL FIGLIO, LA FARÒ PER VOI.

Come possiamo vedere non solo gli stessi miracoli che Yahshua possono fare coloro che credono (certo bisogna avere una fede forte, cosa che scarseggia oggi) in lui! Ma c’è anche un altro particolare in questo versetto non sono coloro che credono in lui in realtà a fare il miracolo ma lui stesso tramite la nostra richiesta: “E QUALSIASI COSA CHIEDERETE NEL MIO NOME, IO LA FARÒ. QUESTO GLORIFICHERÀ IL PADRE, PROPRIO PERCHÉ IO, IL FIGLIO, LA FARÒ PER VOI

ALTRI, ANCORA dicono che non sono: ELIA E MOSÈ“ MA SONO “ELIA E ENOC“, perché dicono non sono mai morti e sono in cielo prendendo i seguenti passi: Ebrei 11:5  (Nuova Riveduta)  Per fede ENOC FU RAPITO PERCHÉ NON VEDESSE LA MORTE; e non fu più trovato, perché Dio lo aveva portato via; infatti prima che fosse portato via ebbe la testimonianza di essere stato gradito a Dio.

2Re 2:11  (Nuova Riveduta) Essi continuarono a camminare discorrendo insieme, quand’ecco un carro di fuoco e dei cavalli di fuoco che li separarono l’uno dall’altro, ED ELIA SALÌ AL CIELO in un turbine

Secondo quest’ultimo versetto ED ELIA SALÌ AL CIELO, però Yahshua stesso, ha detto che NESSUNO È MAI ANDATO IN CIELO, cioè nella dimensione spirituale tranne lui che è sceso dal cielo, leggiamolo in Giovanni 3:13  (Nuova Riveduta)  NESSUNO È SALITO IN CIELO, SE NON COLUI CHE È DISCESO DAL CIELO: IL FIGLIO DELL’UOMO CHE È NEL CIELO.

Ma il problema è che nello stesso capitolo alcuni versetti più avanti, che queste persone non arrivano a leggere visto che si fermano prima, nomina uno per uno tutti, questi personaggi che per fede hanno abbandonato tutto ed aggiunge: “CHE SONO MORTI (non andati in cielo)”

Leggiamolo in Ebrei 11:13 (Nuova Riveduta) TUTTI COSTORO SONO MORTI NELLA FEDE, SENZA RICEVERE LE COSE PROMESSE, MA LE HANNO VEDUTE E SALUTATE DA LONTANO, CONFESSANDO DI ESSERE FORESTIERI E PELLEGRINI SULLA TERRA.

In conclusione nessuno sa chi sono questi DUE TESTIMONI.  In base a questi versetti abbiamo visto che non si può dimostrare, una tale cosa, cioè che questi DUE TESTIMONI SONO: ELIA,  MOSÈELIA, ENOC”, per cui non sarebbe più semplice dire: NON LO SAPPIAMO? QUELLO CHE SAPPIAMO COME GIÀ DETTO È CHE SARANNO QUI SULLA TERRA PER MILLEDUECENTOSESSANTA GIORNI, PER CONTRASTARE LE FORZE DEL MALE RAPPRESENTATE DALL’ANTICRISTO.

QUESTA ANALISI VERSETTO PER VERSETTO È ACCOMPAGNATA DA ALCUNE IMMAGINE APPOSITAMENTE, FOTO-MONTATE PER QUESTO STUDIO, BENE  INIZIAMO L’ANALISI  DAL 3 AL 13 (NUOVA RIVEDUTA):

3 E io darò AI MIEI DUE TESTIMONI di profetare, ed essi profeteranno per milleduecento sessanta giorni, vestiti di cilicio.image006

Come già detto, per milleduecentosessanta giorni, contrasteranno alle forze del male di satana SCATENATI QUI SULLA TERRA CON UNA FURIA MAI VISTA,  leggiamolo in Apocalisse 12:12 (Nuova Riveduta)  Perciò rallegratevi, o cieli, e voi che abitate in essi! GUAI A VOI, O TERRA, O MARE! PERCHÉ IL DIAVOLO È SCESO VERSO DI VOI CON GRAN FURORE.

Qui vediamo che Yahshua dice: AI MIEI DUE TESTIMONI di profetare  vestiti di cilicio, cioè saranno vestiti di nero perché, probabilmente per lutto perché in quel periodo molti Discepoli fedeli al Messia che non prenderanno IL MARCHIO DELLA BESTIA SARANNO PERSEGUITATI E ALCUNI UCCISI.

Abbiamo anche DEGLI ANGELI, al plurale che volando nel, cielo gridando a squarcia gola avvertono gli uomini del pericolo DELLA BESTIA (cioè, del falso messia) E DI PRENDERE LA SUA IMMAGINE! SE FORSE NON L’ABBIAMO CAPITO SARÀ UNA GUERRA AD ARMI PARI TRA FORZE DEL MALE ED LE FORZE DEL BENE!image007

Leggiamolo in Apocalisse 14:9 (Nuova Riveduta) SEGUÌ UN TERZO ANGELO, DICENDO A GRAN VOCE: “CHIUNQUE ADORA LA BESTIA E LA SUA IMMAGINE, e ne prende il marchio sulla fronte o sulla mano,  egli pure berrà il vino dell’ira di Dio versato puro nel calice della sua ira; e sarà tormentato con fuoco e zolfo davanti ai santi angeli e davanti all’Agnello”

FORSE ANCHE QUESTI ANGELI, SONO SIMBOLICI?

Apocalisse 13:7 (Nuova Riveduta) Le fu pure dato di far guerra ai santi e di vincerli, di avere autorità sopra ogni tribù, popolo, lingua e nazione. Daniele 7:21  (Nuova Riveduta)  Io vidi quel corno (il falso messia) fare guerra ai santi e avere il sopravvento.

Qui in questo punto dobbiamo fare un salto più avanti di qualche versetto, e poi ritorneremo indietro si perché è importante, come già  detto precedentemente, ci sono tanti DETTAGLI A SUFFICIENZA PER DETERMINARE LA VERITÀ,  IN QUESTO STESSO CAPITOLO 11 VERSETTO 7 DELL’APOCALISSE, UN DETTAGLIO CHIAVE, VI ANTICIPIAMO ALLA STESSA MANIERA ANCHE SE TUTTI I SANTI VERRANNO PERSEGUITATI NON TUTTI SARANNO UCCISI MA QUESTI DUE TESTIMONI ALLA FINE DEL LORO MANDATO SARANNO UCCISI, LEGGIAMO IL VERSETTO: 7 (Nuova Riveduta) E quando avranno compiuta la loro testimonianza, LA BESTIA (il falso messia) che sale dall’abisso MOVERÀ LORO GUERRA E LI VINCERÀ E LI UCCIDERÀ.

4 Questi sono i due ulivi e i due candelabri che stanno nel cospetto del Signor della terra.image008

I 2 testimoni stanno davanti al Signore della terra. In Giosuè 3.13 e in Zc 4.14 viene usato l’espressione Signore di “tutta” la terra. Dio è Signore del cielo e della terra (Mt 10.21). Questi due testimoni stanno davanti al Signore della terra. La terra appartiene al Signore. Come a suo tempo i due testimoni erano contrastati da Satana (Zc 3.1) così anche questi due testimoni.

Questi “due ulivi e due candelabri” rappresentano qualcuno senz’altro e non sono SOLO UN SIMBOLO.

Come già detto alcuni prendono Romani 11:17 (Nuova Riveduta) Se alcuni rami sono stati troncati (Ebrei), mentre tu, che sei olivo selvatico (Gentili), sei stato innestato al loro posto e sei diventato partecipe della radice e della linfa dell’olivo.

Qui l’apostolo Paolo non fa riferimento a questi due testimoni, PER NIENTE ma  semplicemente qui Paolo dice ai Romani (cioè noi, gentili) che sono stati innestati sulla radice, che è Israele, QUI PAOLO STAVA RIMPROVERANDO I ROMANI CHE SI ERANO INSUPERBITI, nei confronti d’israele, leggiamolo il versetto successivo di Romani 11:18 (Nuova Riveduta)  NON INSUPERBIRTI CONTRO I RAMI; MA, SE T’INSUPERBISCI, sappi che non sei tu che porti la radice, ma è la radice che porta te.

Anche Zaccaria parla dei “due ulivi e due candelabri” leggiamolo in Zaccaria 4:11 (Nuova Riveduta)  Io gli dissi: «Che significano questi due ulivi a destra e a sinistra del candelabro?» Leggiamo anche Zaccaria 4:14 (Nuova Riveduta) Allora egli disse: «Questi sono I DUE UNTI che stanno presso il Signore di tutta la terra».

Ma neanche qui dice CHE SONO SOLO SIMBOLI, COME GIÀ DETTO ANZI QUI DICE IL CONTRARIO: “Questi sono I DUE UNTI (rappresentati allora da Zorobabele discendente di Davide, e Giosuè sommo sacerdote discendente di Eleazaro) che stanno presso il Signore di tutta la terra” GLI UNTI sono persone fisiche non sono simboli, “i discepoli, noi credenti adesso” e  lo conferma ancora l’apostolo Paolo leggiamolo in 2Corinzi 1:21 (Nuova Riveduta) Or colui che con voi ci fortifica in Cristo e che CI HA UNTI, è Dio. Ricordiamo che l’olio di oliva era comunemente usato per alimentare i candelabri. Gli olivi e i candelabri simboleggiano la luce del risveglio spirituale. La predicazione dei due testimoni di Apocalisse (reali persone in carne e ossa) darà impulso a un risveglio di un rimanente di Israele, al pari della predicazione di Giosuè e Zorobabele in Israele dopo la cattività babilonese.

Come vediamo anche Zaccaria ci conferma che questi DUE ULIVI DUNQUE RAPPRESENTANO PERSONE: “DUE UNTI” da Yahweh, FISICHE IN CARNE ED OSSA!

Giusto per chiarezza, vogliamo aggiungere una cosa velocemente qui Zaccaria 4 non si collega con GLI UNTI DELL’APOCALISSE 11, CIOÈ QUESTI DUE UNTI di Zaccaria 4, SONO ALTRI DUE UNTI come abbiamo già affermato prima riguardo la loro identità.  

5 E se alcuno li vuole offendere (cioè ucciderli), esce dalla loro bocca un fuoco che divora i loro nemici; e se alcuno li vuole offendere bisogna ch’ei sia ucciso in questa maniera.  6 Essi hanno il potere di chiudere il cielo onde non cada pioggia durante i giorni della loro profezia; e hanno potestà sulle acque di convertirle in sangue, e potestà di percuotere la terra di qualunque piaga, quante volte vorranno. image009

Marco 11:23 (Nuova Riveduta)  In verità io vi dico che chi dirà a questo monte: “Togliti di là e gettati nel mare”, se non dubita in cuor suo, ma crede che quel che dice avverrà, gli sarà fatto.image010

Giovanni 14:12 (Bibbia della Gioia) In tutta sincerità, vi dico che chi crede in me farà gli stessi miracoli che faccio io, anzi più grandi ancora, infatti io ritorno dal Padre e qualsiasi cosa chiederete nel mio nome, io la farò. Questo glorificherà il Padre, proprio perché io, il Figlio, la farò per voi.

DIRE CHE, QUESTI DUE TESTIMONI SONO SIMBOLICI, di conseguenza logica anche, i fatti descritti qui sono simbolici, ed equivale a dubitare del potere divino, cioè che Lui possa fare queste cose rimane un’offesa a Yahweh stesso, l’abbiamo letto poco fa: “e qualsiasi cosa chiederete nel mio nome, io la farò. Questo glorificherà il Padre  

Luca 1:19-20 (Bibbia della Gioia) Allora l’angelo disse: «Io sono Gabriele e sto alla presenza di Dio! È stato lui che mi ha mandato da te con queste buone notizie. Visto però che non MI HAI CREDUTO, diventerai completamente muto, non potrai parlare finché il bambino non sarà nato. Perché le mie parole certamente si avvereranno al momento giusto».

7 E quando avranno compiuta la loro testimonianza, LA BESTIA (il falso messia) che sale dall’abisso MOVERÀ LORO GUERRA E LI VINCERÀ E LI UCCIDERÀ.image011

Apocalisse 13:7 (Nuova Riveduta)

Le fu pure dato di far guerra ai santi e di vincerli, di avere autorità sopra ogni tribù, popolo, lingua e nazione.

Daniele 7:21 (Nuova Diodati) Io guardavo e quello stesso corno (LA BESTIA) faceva guerra ai santi e li vinceva.

8 E I LORO CORPI MORTI GIACERANNO SULLA PIAZZA DELLA GRAN CITTÀ (CIOÈ GERUSALEMME), che spiritualmente si chiama Sodoma ed Egitto, dove anche IL SIGNOR LORO È STATO CROCIFISSO.image012

9 E GLI UOMINI DEI VARI POPOLI E TRIBÙ E LINGUE E NAZIONI VEDRANNO I LORO CORPI MORTI PER TRE GIORNI E MEZZO, E NON LASCERANNO CHE I LORO CORPI MORTI SIANO POSTI IN UN SEPOLCRO.

10 E gli abitanti della terra si rallegreranno di loro e faranno festa e si manderanno regali gli uni agli altri, perché questi due profeti avranno tormentati gli abitanti della terra.

LA LORO UCCISIONE, SARÀ  TRASMESSA IN DIRETTA TV, notiamo qui che gli abitanti della terra saranno euforici, faranno festa si, scambieranno i regali gli uni agli altri, proprio come si fa per natale, certamente che saranno felici perchè COME GIÀ DETTO QUESTO FALSO MESSIA, DIRÀ: “IO SONO IL CRISTO”, come non essere felici dopo aver visto uccisi  I NEMICI del regno di Yahweh COME GIÀ DETTO PER LA MAGGIOR PARTE, DELLE RELIGIONI QUESTI DUE TESTIMONI MOLTO PROBABILMENTE SARANNO: “IL FALSO PROFETA E LA BESTIA”image013

11 E in capo ai tre giorni e mezzo uno spirito di vita procedente da Dio entrò in loro, ed essi si drizzarono in piè e grande spavento cadde su quelli che li videro.

 Ed essi udirono una gran voce dal cielo che diceva loro: Salite qua. Ed essi salirono al cielo nella nuvola, e i loro nemici li videro.image014

SEMPRE IN DIRETTA TV TUTTI GLI ABITANTI DELLA TERRA, LI VEDRANNO ALZARSI IN PIEDI (RISUSCITARE) GLI VERRÀ DETTO DA UNA VOCE DAL CIELO DI SALIRE IN CIELO ED ESSI SALIRANNO AL CIELO IN UNA NUVOLA E I LORO NEMICI LI VEDRANNO, CON GLI OCCHI SBIGOTTII, FISSI ALLA TV e tutti tremanti! Allora comprenderanno, che questi due testimoni erano profeti che rappresentavano l’onnipotente Elohim Yahweh, leggiamo anche, il versetto successivo: 13 E in quell’ora si fece un gran terremoto, e la decima parte della città cadde, e settemila persone furono uccise nel terremoto; e il rimanente fu spaventato e dette gloria all’Iddio (Yahweh) del cielo!   

Un ultimo aspetto interessante in merito a quel tempo, lo troviamo per concludere, al versetto 18 dove leggiamo:

18 “Le nazioni si erano adirate, ma è giunta la tua ira ed è arrivato il tempo di giudicare i morti e di dare il premio ai tuoi servi, ai profeti, ai santi e a coloro che temono il tuo nome, piccoli e grandi, e di distruggere quelli che distruggono la terra”».

Da queste parole comprendiamo che quello sarà il momento in cui i santi saranno risuscitati e quelli viventi saranno trasformati come affermò anche l’apostolo Paolo con le parole di 1 Tessalonicesi 4:15-17: “ Ora vi diciamo questo per parola del Signore: noi viventi, che saremo rimasti fino alla venuta del Signore, non precederemo coloro che si sono addormentati,  perché il Signore stesso con un potente comando, con voce di arcangelo e con la tromba di Dio discenderà dal cielo, e quelli che sono morti in Cristo risusciteranno per primi;  poi noi viventi, che saremo rimasti, saremo rapiti assieme a loro sulle nuvole, per incontrare il Signore nell’aria; e così saremo sempre col Signore”. 

Con questo studio abbiamo voluto mettere in risalto quello che la stessa Bibbia afferma senza ulteriori supposizioni. Non desideriamo tirare a indovinare su quello che la Bibbia non afferma ma ci atteniamo alle sacre scritture e a quanto ci permette di sapere “ora” lo spirito di Yahweh

© 2015 Discepoli di Yahshua | Made with love.
Top
Follow us:                        
Translate »